Home Page

Cos'è questo sito?

Cos'è un gioco di ruolo?

Recensioni

Approfondimenti

La saga The Elder Scrolls

Crediti e contatti


 

Elegia Eternum / Excrucio Eternum 

Il modder Stefan Gagne ci offre una interessante e a tratti angosciante disavventura dentro una tragedia familiare e dentro la psiche malata di una persona troppo attaccata alla vita, attraverso due moduli che sfruttano in modo magistrale le capacità dell'editor di Neverwinter Nights.

È risaputo che i regolamenti dei giochi di ruolo cartacei nascondono una sorta di trabocchetto: essendo i manuali concentrati per la maggior parte del loro spazio sulle regole di combattimento (visto che il combattimento è l'evento 'incerto' per antonomasia), è frequente che le sessioni di GdR si concretizzino in successioni più o meno logiche di combattimenti, con la non piacevole conseguenza che ogni altro aspetto ludico potenzialmente fruttuoso passa in secondo piano. L'inghippo si trasferisce, com'è naturale, anche in molti videogiochi, e Neverwinter Nights non ha fatto eccezione: giocando a moduli come Elegia Eternum ed Excrucio Eternum, però, si scopre con grande piacere che chi ha programmato l'editor 'Aurora' era un po' più lungimirante di chi ha realizzato la campagna 'ufficiale' venduta col gioco. Questi due moduli, realizzati dal 'modder' veterano Stefan Gagne, sono tutti giocati sulla strana e inquietante sceneggiatura approntata dall'autore e resa tangibile dall'estrema duttilità del suddetto editor, che si mostra strumento perfetto anche per raccontare storie che lasciano in realtà non molto spazio alla iniziativa del giocatore ma si lasciano comunque 'godere' fino in fondo. 

Cominciamo dal primo modulo: il nostro ancora poco esperto eroe è alle prese con la classica missione di ricerca del tesoro, che in questo caso è un potente bastone magico dal poco beneaugurante nome di "Infernis Eternum". Nelle peregrinazioni dell'ordalia, il nostro arriva in una simpatica locanda, che però si trasforma presto nel panorama di una tragedia familiare degna dell'Edipo sofocleo. Risolta la faccenda, nel secondo episodio il nostro eroe si trova alle prese con un pazzoide che lo rinchiude in una sorta di manicomio, gestito però con criteri quantomeno disinvolti: nel cercare di liberarsi dai guai, il nostro scoprirà gli oscuri episodi che stanno dietro la creazione di questa terribile prigione. La prima cosa che colpisce è la cura con cui i due moduli sono stati realizzati, del tutto paragonabile a quella dei moduli professionali che escono (a pagamento) sotto etichetta Bioware. Anzi, Elegia Eternum vanta una caratteristica che nessun modulo ufficiale possiede: il doppiaggio completo di tutti i dialoghi. Entrambe le avventure possiedono poi musiche personalizzate, nonché ritratti ed elementi di gioco inediti e perfettamente funzionali al contesto.

 
Tutto inizia con un sentiero nel bosco e un cadavere misterioso...
 
... per concludersi nei meandri di una mente malata.

Le storie dei due moduli sono indipendenti, anche se alcuni personaggi compaiono in entrambe: il secondo è molto più lungo del primo, che però è più curato nei dettagli. Nonostante queste differenze, ha senso recensirli in un'unica sede perché li unisce l'intento e in un certo senso la 'filosofia' di fondo: presentare storie in cui l'introspezione psicologica abbia un peso maggiore del mazzuolar di spada. L'intento è sicuramente raggiunto, per lo meno da un punto di vista puramente quantitativo: nonostante i combattimenti ci siano, hanno una parte infinitamente meno importante di quella riservata al dialogo e al dipanarsi degli eventi, alcuni particolarmente scioccanti per come sconvolgono le carte in tavola (soprattutto nel primo modulo). 

Che un autore di mod faccia questa scelta è sicuramente positivo, anche se alcune caratteristiche del risultato non convincono del tutto: in particolare, sembra che in alcuni casi Gagne abbia fatto il passo più lungo della gamba, affrontando temi che evidentemente non è in grado di approfondire e rischiando pericolosamente di banalizzare gli argomenti trattati. Di problematiche psicologiche si può parlare con efficacia padroneggiando la metafora e avendo confidenza con ciò che è già stato detto sull'argomento: altrimenti, si sprofonda nell'idiozia da manuale new-age: purtroppo i due moduli che stiamo esaminando cadono spesso nella trappola, magari vanificando il tratteggio accurato di una personalità con giudizi di valore che scendono su di essa come un colpo d'ascia. Chi è il più debole fra un uomo che sceglie la tranquillità della vita familiare e quello che preferisce il rocambolesco e poco responsabile passare di donna in donna? Questo, ad esempio, può essere ottimo tema di discussione e di confronto: peccato che il gioco ci imponga, per proseguire, di fare la morale all'uomo che ha scelto la seconda possibilità, costringendoci per di più ad accusarlo di tutte le disgrazie che nel frattempo sono capitate alla sua ex-famiglia. Mi pare evidente che chi ha giocato a Planescape: Torment o a Morrowind difficilmente potrà passar sopra una cosa simile: Gagne ha scelto di costruire la sua sceneggiatura aprendo questioni che però vengono troppo spesso chiuse repentinamente attraverso risposte che evidentemente rispecchiano in qualche modo la sua propria filosofia di vita. Niente di male, ma il giocatore di ruolo non è il giocatore di avventure grafiche, e con ogni probabilità sentirà spesso l'esigenza, in questo caso negata, di 'dire la sua'. Verrebbe da dire: due moduli perfetti per chi ama porsi domande ma odia stare troppo tempo senza risposte.

Tre pregi di Elegia Eternum
Tre difetti di Elegia Eternum
Tecnicamente perfetto
Poco interpretativo
Ottime idee di partenza
Moralista
Riflessivo
Semplicistico come certa New Age

Risorse online per Elegia Eternum / Excrucio Eternum

Pagina dedicata a Elegia Eternum su Neverwinter Vault
Da questa pagina potete leggere la descrizione del modulo fornita dall'autore e scaricare il file che vi permette di installarlo. Per chi ha una connessione analogica, c'è anche la possibilità di scaricare una lite version senza musica e dialoghi.

Pagina dedicata a Excrucio Eternum su Neverwinter Vault
Da questa pagina si può scaricare il secondo modulo qui recensito, Excrucio Eternum. Anche in questo caso c'è una lite version per chi ha una connessione a banda bassa.

Intervista al modder
Neverwinter Vault ha intervistato Stefan Gagne a proposito dei due moduli: l'intervista è in inglese.

Recensione di Elegia Eternum su Neverwinter Vault
Il sito che ospita i moduli ha pubblicato a suo tempo una recensione del primo: il voto finale è 8.